Sii turista della tua città intervista Core – Heart of Napoli

La nostra prima linea di T-shirt Sii Turista Della Tua Città riporta la figura di San Gennaro stilizzato dai colori vivaci come il nostro spirito creativo. Le magliette sono realizzate con una tiratura di sole 120, ognuna è unica e riporta il numero sul retro.
Questa splendida visione di noi e del nostro progetto ce l’ha donata Core – Heart of Napoli ! Un progetto creativo tutto al femminile e completamente made in Naples che grazie ad un design semplice e luminoso è riuscito ad agglomerare l’anima di Sii Turista e trasmettere attraverso una T-shirt emozioni, ricordi e sensazioni.

T-shirt Sii Turista

La T-shirt con San Gennaro creata per Sii Turista

Che cos’è Core – Heart of Napoli?

Core – Heart of Napoli è un progetto creativo nato nel 2018 che celebra la nostra città, le sue tradizioni e le sue credenze attraverso disegni stilizzati e dai colori vibranti. Dietro il progetto ci sono tre napoletane, tre amiche soprattutto, che hanno messo insieme i loro saperi per omaggiare Napoli e per restare legate a lei nonostante le distanze.
L’idea è nata infatti nel periodo in cui ero all’estero, ad Atene. Tante volte in Grecia quando dicevo di essere di Napoli, chi mi stava di fonte mi rispondeva con un sorrisino e poi diceva “ah pizza, mafia”... quel classico commento stereotipato che mi faceva saltare i nervi. Si sa che quando un napoletano va via da Napoli in realtà non la lascia mai, ma la porta con sé ovunque vada ed infatti da qui l’idea di riprendere le icone della nostra terra per trasformarle in qualcosa di fresco e al passo con la moda. Ma soprattutto un modo per dimostrare che Napoli è un enorme mondo da scoprire.

Cosa ti ha spinto a costruire questa collaborazione?

La collaborazione con Sii Turista è un modo importante per noi per aiutare la nostra città attraverso la loro opera di riqualificazione continua. Quando Luca mi ha chiesto di pensare ad una grafica che potesse sposarsi con Sii Turista non potevo non pensare a San Gennaro che impugnando il suo bastone incita tutti a rispettare e soprattutto ad amare la propria città.

Abbiamo saputo che sei sposata con un uomo greco, che hai vissuto in Grecia e che hai un figlio meraviglioso. Com’è la Grecia?

La Grecia.. beh.. è la mia seconda casa. Lì ci sono posti stupendi, ma soprattutto persone con un’anima ancora pulita. Ad Atene e nelle isole le opere che vengono realizzate (gran parte con i fondi europei) vengono rispettate e curate. C’è un senso di comunità, oltre che un senso civico molto molto forte che qui credo si sia un po’ perso. In Grecia si pensa anche a quello che va oltre il proprio perimetro di competenza. Per dirne una: i portieri dei palazzi curano le piante, i gatti di strada (si sa che ormai i felini sono un vero e proprio simbolo delle città e delle isole greche), lavano il marciapiede nonostante ci sia poi la pulizia ordinaria delle strade. I cittadini greci curano l’Acropoli, nonostante le continue impalcature, mantenendola sempre bella, anche se questo vuol dire pagare 20€ per entrare. Insomma in Grecia ho incontrato un popolo fiero della propria storia, del loro tessuto culturale e sociale e questo mi ha fatto riflettere. Credo anche a Napoli i cittadini dovrebbero riscoprire le radici, capire quanto valore hanno e quanto sia vitale amare e prendersi cura della propria città. Un modo anche per smontare i soliti miti che aleggiano intorno a Napoli e che all’estero sono ancora saldi in chi pensa alla nostra città, nonostante negli ultimi anni sia risalita alla ribalta da un punto di vista turistico.

E Napoli?

Napoli è unica e bellissima, dovremmo amarla molto molto di più tutti!

La T-shirt San Gennaro Triangoli di Core

San Gennaro: la verità, che ne pensi? Cosa ti lega a questa figura?

Ti racconto un aneddoto: dopo aver fatto avanti e indietro per vari anni Italia-Grecia, decisi di trasferirmi definitivamente lì. Era il 19 settembre 2014. Ricordo che era un venerdì e verso le 10 ci fu l’annuncio che il miracolo di San Gennaro era avvenuto. Dopo tre ore io avrei preso l’aereo per Atene, lasciandomi alle spalle Napoli, almeno per un po’. San Gennaro mi ha accompagnato fin dall’inizio in questa avventura di vita che ha permesso di costruire la mia famiglia. Settimana dopo settimana in Grecia sentivo la mancanza e il distacco con tutto quello che avevo lasciato indietro e lì ho deciso di dar sfogo alla creatività, una creatività che mi aiutasse a tenere vivo il legame con la mia città. Così ho pensato a dei disegni legati a Napoli e le sue tradizioni e visto il giorno della mia partenza per l’estero non potevo esimermi da dedicare il primo disegno di Core a San Gennaro, protettore e anima della nostra città, un simbolo  che ci sprona a non arrenderci  mai, a combattere e sperare sempre in qualcosa di migliore.

Se ti dicessi essere napoletana è meraviglioso, che mi risponderesti?

Assolutamente! E lo capisci soprattutto quando ti allontani e non la vivi nel quotidiano. La nostra creatività, la nostra manualità, il nostro sapersela cavare, bene o male, in qualsiasi situazione sono qualità che non trovi in giro. Il nostro cuore, il nostro altruismo, tutte cose che hai dentro e che quando ti interfacci soprattutto con altri mondi e altre culture lo realizzi ancora di più. Chiaramente non parlo dei greci, altro popolo meraviglioso!

Invece di il mondo cambia con il tuo esempio, non con la tua opinione, che ne pensi?

Ti rispondo di nuovo assolutamente sì. Io sono per un approccio pragmatico alla vita. Le opinioni hanno il tempo che trovano e fare anziché parlare ti rende concreto. Certo, se davvero tutti potessero cambiare solo attraverso l’esempio sarebbe bellissimo, so che a Napoli si combatte con una minoranza di persone che non rispettano le persone, figuriamoci la propria città. Grazie a realtà come la vostra, con tutta l’energia che mettete nelle vostre iniziative, possiamo auspicare un risveglio delle coscienze. Proprio per questo siamo felici ed orgogliose di aver contribuito al progetto di Sii Turista, onore a voi che non vi fermate mai e andate dritti per la vostra strada!

Intervista a cura di Luca De Martino

Fonte: https://siiturista.it/